ArtyCapucines: un’altra art collaboration per Louis Vuitton

Un nuovo progetto che coinvolge il mondo dell’arte per il luxury brand Louis Vuitton.

Protagonista di questa collaborazione la borsa Capucines, lanciata per la prima volta nel 2013 in tributo a Rue des Capucines, la via parigina in cui Louis Vuitton aprì la sua prima boutique nel 1854.

Il gruppo LVMH è da sempre attento sostenitore dell’arte, non solo con la Fondation Louis Vuitton o con il LVMH Prize dedicato ai giovani artisti, ma anche attraverso le strategie di comunicazione, branding e innovazione dei suoi marchi più celebri come Louis Vuitton, Moët & Chandon, Hennessy, Hublot etc.

Louis Vuitton è stato tra i primi brand ad individuare il grande potenziale delle collaborazioni artistiche, elevando i propri prodotti a veri e propri pezzi d’arte e dando nuovo senso al concetto di esclusività.

La conferma di questa strategia è la collezione ArtyCapucines. La maison ha infatti affidato a sei artisti di fama internazionale l’interpretazione e la creazione di una veste artistica per questa It Bag, che con il suo design pulito e la sua silhouette classica ed elegante si è trasformata in una perfetta “tela bianca”. Il risultato è come sempre glamour ed esclusivo.

Dalle stampe jungle serigrafiche di Jonas Wood agli intrecci di stampo etnico firmati dal sudafricano Hlobo, dal vivace color block di Alex Israel ai fiori surrealisti in madreperla di Sam Falls, fino alla frutta e verdura versione charm dello svizzero Urs Fischer e all’ originale patchwork di Self, il risultato sono 6 must-have in edizione limitata. Solo 300 pezzi numerati per ogni stile, disponibili dal 25 giugno nei negozi Louis Vuitton.

About Ambra Farioli

Branding consultant and web communication expert, always on the go looking for interesting brands' r-evolution projects. Last but not least, passionate Brand Jam managing editor :-). If you wish to discover more follow me on twitter @Ambra_Farioli