June Banner

I grandi progressi recenti ottenuti a livello globale nell’accettazione delle diversità sembravano non interessare ai global brand. Quest’anno, complici forse le battaglie legislative in USA, Mexico e persino in Italia sui matrimoni tra persone dello stesso sesso, il mese dell’orgoglio LGBT, culminato con le sfilate Gay Pride internazionali, ha fatto scendere in campo numerosi brand con capsule collection e iniziative di comunicazione.

Prodotti pensati per una celebrazione e che, purtroppo, in relazione al massacro di Orlando, hanno assunto anche una connotazione quasi politica; è lecito pensare quindi che limited edition a tema “Pride” possano di qui in avanti aumentare progressivamente il loro peso nel mondo lifestyle.

Nella lista dei brand di quest’anno spiccano Levi’s e Toms. Il primo, seguendo la collezione 2015 The Stonewall Inn, ha collaborato con la Harvey Milk Foundation per una selezionatissima edizione speciali di denim, t-shirt e bandane.

harvey-milk-pride

Toms, marchio sempre attivo nel sociale, ha usato le grafiche del primo Keith Haring su una collezione di sneaker da uomo e da donna, unite da uno speciale modello di occhiali, ispirati a quelli che lo stesso artista indossava.

Toms Shoes Keith Haring

Con qualche anticipo, Converse è stato forse il primo marchio a lanciare due mesi fa la Pride Collection 2016 a tema arcobaleno sulle All Stars Chuck Taylor.

Converse Pride

Il fratello maggiore Nike si spinge invece oltre con una edizione 2016 del suo concept “BETRUE”, ideato per favorire la diversità, utilizzando interpretazioni grafiche dell’arcobaleno LGBT e colori speciali nell’iconica Air Max Zero.

Nike BeTrue 2016

Tra gli altri brand sportivi notiamo adidas con una collezione arcobaleno a macchie, mentre NBA, tramite il suo licenziatario Teespring propone una limited edition di t-shirt con arcobaleno per tutti i team della Lega, in supporto ad attività di educazione non profit.

Smirnoff usa le illustrazioni di Dawn O’Porter con il motto “Love Wins” per una limited edition di bottiglie con i colori dell’arcobaleno, lanciata in occasione della marcia internazionale.

POWER COUPLES

Per finire, Opening Ceremony ha creato una mini collezione che celebra i luoghi-pionieri di New York nell’accoglienza delle comunità gay come The Eagle, Monster e ovviamente, lo Stonewall Inn. Lanciata poco prima del dramma di Orlando, la collezione ha potuto generare fondi che sono stati devoluti alle vittime del Pulse.

opening-ceremony-pride-collection