Crocs, l’altro coccodrillo si espande con il licensing

Più di 200 milioni di paia all’attivo, vendute in 90 Paesi nel mondo. Crocs, non contenta, ha deciso di utilizzare aggressivamente la leva di licensing per espandere ulteriormente il suo presidio di mercato.
Il marchio, che ha saputo giocare la propria metamorfosi da fenomeno di moda a evergreen tramite un sapiente mix di rinnovamento prodotto e marketing, ha deciso di espandersi ulteriormente in categorie di prodotto non footwear. Sono infatti stati annunciati recentemente numerosi accordi di licenza, con destinazione USA e mondo, tramite i quali il brand del coccodrillo (l’altro?) conquisterà nuovi scaffali.

Il primo capitolo, datato 2011, è un’estensione naturale alle calze, tramite l’americana Socks and Accessories Brands e l’italianissima Intersocks di Belluno per il mercato europeo. Seguono gli accessori come zaini, borse, guanti, cappelli, con Accessory Exchange, partner Crocs anche per il retail diretto e l’e-commerce.  Ma le estensioni più interessanti sono il kidswear, con A Group, che lancerà le collezioni Crocs bambino ad Aprile 2012 in 46 territori, e l’eyewear, con l’americana Eye King, che opererà da Maggio 2012 sul mercato USA e Canada. Ed il progetto continua, soprattutto sul mercato Europeo, dove il brand gode di ottima reputazione presso i propri consumatori.