Impressioni da Hong Kong

Brand Jam torna all’International Licensing Show di Hong Kong: scopri tutto nel nostro reportage.

Il Centro Congressi di Hong Kong ha ospitato l’International Hong Kong Licensing Show e l’Asian Licensing Conference, dal 7 al 9 gennaio, e siamo fieri di esserne stati media partner e accettare un invito a partecipare.

Esplorare i corridoi e le sale dll’evento per un professionista occidentale risulta un insolito mix tra il familiare e l’esotico. Familiare per i brand prevalentemente occidentali, che dominano gran parte dello spazio. A prima vista, è facile leggere la loro presenza come conferma della globalità del mercato, ma ad un’esplorazione più approfondita si rivela rapidamente una serie di opzioni vertiginosa che i licenziatari locali possono affrontare. L’enorme varietà all’interno della mostra è supportata da una forte presenza di padiglioni locali, ma è anche un risultato di una regione in cui le aziende sono più diversificate e aperte alle idee innovativa, oltre all’omologazione globale.

Tra gli espositori convenzionali, sono da segnalare Long Wise, Tsuburaya e l’ufficio malese di Interasia & Associates. Long Wise rappresenta localmente diversi marchi museali europei ed è un leader nelle promozioni, e nello sviluppo di caffè e ristoranti a tema nella Cina continentale. L’alleanza con le istituzioni culturali del Museo Nazionale Cinese e promette un’interessante fonte di autenticità, che Long Wise ha utilizzato per diverse campagne con marchi internazionali di largo consumo.

In una vena più moderna, la brand extension di Interasia con i marchi K-Beauty e Tonymoly, è particolarmente interessante, considerando il fervore per i cosmetici indipendenti, in particolare in Corea. Si fatica a scovare casi precedenti marchi di cosmetici in licenza, ma la forte comunità di consumo e l’interdipendenza tra cosmetica, moda e cultura ne fanno una proposta stimolante.

Tsuburaya è degno di nota per la gestione dei diritti di Ultraman – probabilmente il personaggio più onnipresente dello show. L’attivazione flash di Omega di Ultraman con Fratello Watches è stata uno dei programmi più apprezzati da Brand Jam nel 2018, programma di cui il team internazionale di Tsuburaya va molto orgoglioso. Da notare anche che a Hong Kong stanno aprendo il primo parco a tema Monopoly al The Peak.

Lontano dai nomi istituzionali c’era veramente troppo da comprendere, quindi difficile una sintesi. Ciò che spicca soprattutto è il gran numero di piccoli creators – in particolare dalla Corea del Sud e da Hong Kong – le cui illustrazioni e personaggi “Kawaii” sono spesso sconcertanti a un occhio occidentale, ma hanno perfettamente senso in un mondo in cui i personaggi di Line Friends ottengono più seguito della TV. Abbiamo incontrato numerosi creativi che hanno avuto un successo sorprendente con programmi in licensing importanti nonostante la loro piccola dimensione ed esperienza. Ciò che spicca è l’abilità nello spiegare i retroscena e la genesi dei loro personaggi: in quasi tutti i casi, i loro universi sono creati per affrontare un aspetto specifico della vita moderna. Alcuni esempi da citare in questo senso: Capsubeans (stress), Canbot (ecologia), Lonely Bear (solitudine) e Messy Desk (diversità).

Guarda la galleria

A margine della mostra, abbiamo organizzato insieme Hong Kong Trade Development Council l’European Lifestyle Brand Forum: una sessione di business matching per consentire ai licensor europei di incontrarsi individualmente con la distribuzione e le aziende produttrici asiatiche. I partecipanti alla sessione inaugurale di quest’anno sono stati Perfetti van Melle, Smiley World, MotoGP e HEAD.

Nell’ambito del programma Asian Licensing Conference, da segnalare l’interessante presentazione sugli eSport con Riot Games (League of Legends) e ESL, e un panel di licensor globali guidato da LIMA ha lodato l’Asia come regione dalle grandi opportunità nei settori alimentari e bevande, educazione e entertainment.

Con oltre quattrocento espositori e 23.000 visitatori, l’evento di Hong Kong è il più grande evento di licensing in Asia. I visitatori che intendono sfruttare al meglio il loro tempo possono anche visitare le piattaforme parallele sui settori del giocattolo, cartoleria e prodotti per l’infanzia. Tutto questo, insieme all’opportunità di vedere e toccare con mano i migliori esempi di collaborations e brand innovation in una città come Hong Kong, merita il viaggio.

About Gavin Brown

Founder of brand innovation agency, Crescendo Brands...providing research, insights, creativity and leads to brands in need of remarkable products.