Kendrick Lamar e Reebok: alle radici dell’hip hop

 

lamar

Reebok collabora con il rapper Kendrick Lamar, con un piano che non riguarda unicamente una limited edition di sneaker, ma si allarga alla comunicazione. Il rapper supporterà infatti i programmi social conscious di Reebok per occupare i bambini, tenendoli alla larga dalle strade.
Reebok continua quindi la strada della contaminazione con la cultura hip hop, dopo le collaborazioni con Jay-Z, Swiss Beatz, Pharrell, Lupe Fiasco, Kid Cudi.

Questa volta la partnership è inaugurata da “I Am”, un pezzo scritto appositamente da Lamar, promosso da un video diretto da Anthony Mandler, già regista per Rihanna e Jay Z, in cui il rapper fa mostra delle nuove Ventilator OG, sneaker create per festeggiare il 25° anniversario dal lancio delle Reebok Ventilator.

“Reebok ha una tradizione nell’aiutare i ragazzi a comprendere che il loro potenziale è illimitato” sostiene Kendrick Lamar, “ho visto ciò che Reebok sta facendo, e ho voluto farne parte, per fralo sentire ancora di più. Tutto qui. I ragazzi sentono la mia musica, cercano ispirazione. E’ importante che io porti avanti questi messaggi, in tutto ciò che rappresento.”

Un anno fa Kendrick Lamar rappava a proposito di “designer s**t”, vaticinando un ritorno alle t shirt bianche e sneaker Nike Cortez, proprie della cultura hip hop anni 80. Queste non saranno Nike Cortez, ma è innegabile il ritorno di Lamar alle radici…