Reportage: branding streetwear a SEEK Berlin

A Berlino, dove BRIGHT e SEEK sono diventati il punto di riferimento europeo per i brand streetwear e la scena skate contemporanea, abbiamo toccato con mano le “brand vibrations” di un settore che sta sempre più influenzando i brand lifestyle e i marchi di lusso.

Qui “Underground” è la parola d’ordine, insieme alla logomania nostalgica anni 90 imperante (Fila, Champion, Ellesse, Kappa). I marchi che influenzano maggiormente l’estetica skateboard prediligono contaminazioni Japanisme (Primitive), o estetiche più sicure, come Element con Keith Haring, o le citazioni di Basquiat e Warhol del newcomer Eks’kwizit.

Warhol è anche la star dell’imminente nuova collaboration di Happy Socks, che continua ad usare con frequenza e varietà il licensing delle collaborazioni per mantenere alta l’attenzione dei suoi fan ormai globali. Oltre a Andy Warhol, infatti, presenta una collaborazione reciproca con il brand svedese Stutterheim di rainwear, oltre ad una limited edition con Wiz Khalifa.

Sulle collaborazioni, Eastpak merita una menzione per la contaminazione con il fashion: 4 attivazioni con MSGM, Raf Simons, Vetements, e Undercover, solo menzionate a SEEK, e presentate rispettivamente dureante settimane della moda uomo di Milano, Firenze, New York e Parigi.
Anche la brand extension strategica è ben rappresentata, con Birkenstock che oltre ai cosmetici (i letti non erano presentati) lancia una serie di nuovi stivali da pioggia e neve, e con Herschel Supply, che oltre agli zaini dispone ormai di una nutrita linea di giacche a vento e da pioggia, oltre ad una linea travel rigida.

Ecco la selezione nel nostro reportage.

About Paolo Lucci

Branding and licensing specialist, Brand Jam's founder and heartful promoter.