Reportage: Hong Kong Licensing Show

E’ un piacere vedere come Hong Kong International Licensing Show sia cresciuto in dimensioni, rilevanza e contenuti, esattamente come il mercato asiatico che ormai rappresenta appieno.

Molte sono le major presenti, soprattutto nell’ambito lifestyle, come Global Brands Group, Global Icons, IMG, o Nickelodeon e Sanrio dal lato character, ma è soprattutto il business locale, composto da una pletora di character che riescono a spuntare alleanze con big come Seven Eleven, con i grandi shopping mall alla ricerca di contenuti entertainment, o con aziende di largo consumo dai volumi impressionanti.

Evidente anche lo sforzo di rappresentare il merchandising museale, organizzato tramite una rappresentanza di numerosi musei cinesi, specializzati in arte e manifattura, tra cui salta all’occhio la produzione estremamente raffinata del Museo Numismatico di Dongguan e il Palace Museum.

I geek possono rifarsi gli occhi non solo sul nuovo modo di interpretare i video game contemporanei su prodotti di consumo e lifestyle, ma anche con il design pixel-maniaco di Pac Man o con la brand extension di giochi come Stree Fighters.

L’organizzazione in termini di contenuti, conferenze e business matching è la ciliegina sulla torta. Tra questi va menzionato il nuovo “Meet the VIP buyers”: un dirigente per ogni buyer VIP (del rango di AliBaba, per intenderci) spiega per 20 minuti la strategia di licensing- in e i desiderata dell’azienda in termini di licensing ad un audience selezionata di licensor. Che non vede l’ora di consegnare il proprio biglietto da visita al buyer al termine dello speech, e fissare appuntamenti di approfondimento.

Hong Kong non è proprio dietro l’angolo, per cui chi si fosse perso l’evento, può farsi un’idea con il nostro reportage.

Avatar

About Paolo Lucci

Branding and licensing specialist, Brand Jam's founder and heartful promoter.