Reportage: Pitti Bimbo

Pitti Bimbo ha appena chiuso I battenti della sua 87a edizione con un timido +1% in termini di affluenza; segnale di un mercato di brand e posizionamento medio alto che resiste nonostante gli attacchi dal basso.

La formula delle licenze è da sempre di casa in questa piattaforma, sia dal lato delle versioni kids dei fashion brand, sia dal lato dei trattamenti storytelling con character da parte degli specialisti di marca; in questa edizione il licensing sembra comunque usato in modo molto selettivo.

Nel primo caso sono da notare i lanci di Alberta Ferretti e di GCDS, il brand di luxury-streetwear in forte crescita sull’adulto, entrambi concessi in licenza a Daddato. La celebrazione dei 60 anni di Chicco costituisce inoltre uno spunto di riflessione su come sia cambiato il panorama del bambino negli anni.

Nel secondo caso si nota un interessante trattamento di Lola Bunny da parte di Monnalisa, la nuova linea di Trolls di Sicem, e l’attivazione di Uglydolls, curata da Alessandro Enriquez con alcuni marchi di riferimento, nel solco dell’appuntamento Fashion Comics.

Per vedere la galleria fotografica, cliccate qui.