Il “wow effect” e le collaborazioni: Leo Loves Chupa Chups

Chupa Chups non è nuovo alle collaborazioni efficaci e che saltano agli occhi. Dalla donna in una vasca di lollipop di Sephora, alla linea tutta in bianconero di Chocoolate, fino alle ultime incursioni nel fashion da sfilata, con Fyodor Golan e la loro interpretazione minimalista del logo, o il surrealismo di Dalì e Magritte di Philip Colbert- The Rodnik Band.

Sviluppare collezioni con design esclusivi e fuori dalle styleguide d’ordinanza è quindi uno dei segreti del successo delle collaborazioni di Chupa Chups, che sa come generare quel “wow effect” che rende un prodotto unico, esclusivo e…desiderabile.

Come in questa “Leo Loves Chupa Chups”, una limited edition appena uscita per la stagione primaverile con Leo Studio Design. Leo Studio Design è un brand tutto italiano, nel progetto e nella produzione, che piace molto soprattutto in Giappone e Corea, ed in department store particolarmente selettivi, come Isetan o Le Bon Marché, che trovano nel coraggioso pop del brand un aspetto distintivo.

Chupa Chups ha lasciato briglie sciolte a Leo Macina, il direttore creativo del brand, che ha ricreato sotto l’egida “Leo Loves Chupa Chups” un mood vacanziero da gelateria italiana, che strizza l’occhio soprattutto alle fans internazionali su una linea coloratissima di slip-on, sandali, borse, giubbotti denim e t shirts.

Questa prima limited edition è l’apertura della collaborazione, che bisserà con una seconda capsule invernale a settembre 2018.

In questa galleria potete vedere come funziona il “wow-effect” di Leo Loves Chupa Chups

About Paolo Lucci

Branding and licensing specialist, Brand Jam's founder and heartful promoter.